Pugliola, Lerici: la tragedia del cancello

Pugliola, Lerici. Triste incidente che ha visto coinvolta una bambina di 3 anni mentre giocava con il nonno in un parco pubblico. La bambina, Bianca Tonelli, é stata travolta dal pesante cancello di ferro, riportando un gravissimo trauma cranico con arresto cardio circolatorio. Inutili i tentativi di rianimazione dei soccorritori del 118.
La piccola Bianca, probabilmente, si sarebbe aggrappata per gioco al cancello, il nonno le ha detto di staccarsi, ma non ha fatto in tempo. Il cancello le è caduto addosso, colpendola alla testa. Le due ruote metalliche sono uscite dalle guide, forse anche perché si era depositato del terriccio che ha fatto alzare il livello.
Sulla dinamica del tragico incidente stanno indagando i carabinieri che hanno sequestrato il cancello.

Il cancello«Le guide superiori inefficaci»
Il parere dell’ingegner Ferrigno, specializzato nei cancelli scorrevoli

Il pericolo
«Le guide superiori non sufficienti a scongiurare il ribaltamento dell’anta, che è uno dei maggiori pericoli da valutare in questo tipo di
strutture»

Scansapiedi
«A favore di sicurezza in caso di esposizione ai detriti consigliato l’approntamento dei cosiddetti “scansapiedi”, un po’ come i rostri delle locomotive per la neve»

Leggi l’articolo pubblicato su La Nazione, Mercoledí 1 Maggio 2019
LA NAZIONE 20190501 PERITO